• Dummy text

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Vestibulum tortor quam, feugiat vitae, ultricies ege. Aenean ultricies mi vitae est. Mauris placerat eleifend leo.

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada.

  • Dummy text

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Vestibulum tortor quam, feugiat vitae, ultricies ege. Aenean ultricies mi vitae est. Mauris placerat eleifend leo.

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada.

  • Dummy text

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Vestibulum tortor quam, feugiat vitae, ultricies ege. Aenean ultricies mi vitae est. Mauris placerat eleifend leo.

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada.

    







    
  • MONTEMIGNAIO

*un omaggio per chi prenota online

MONTEMIGNAIO

Montemignaio, in provincia di Arezzo, sorge in un paesaggio molto bello che ben rappresenta le caratteristiche del Casentino, valle in cui esso sorge, dominato da montagne, boschi, fossi e terrazzamenti anche sulle più ripide balze.

I primi insediamenti in zona risalgono all'epoca dei Romani, il primo documento ufficiale riguardante Montemignaio risale all'inizio del XII sec. Il borgo fu dominato dai Conti Guidi fino a metà del XIV sec., quando la popolazione si pose sotto la protezione della Repubblica di Firenze, sotto cui restò fino al 1861, quando ci fu l'Unificazione del Regno d'Italia.
Il borgo di Montemignaio sorge tra una fitta vegetazione boschiva di castagneti, conservando inalterata la sua bellezza medievale. Nella parte più alta dell'abitato è possibile ammirare i resti del grandioso Castello eretto dai Conti Guidi nel XII secolo, chiamato "Castel Leone". I resti della cerchia muraria del castello dominano ancora il paese. A destra della porta di accesso principale svetta ancora il poderoso torrione che fungeva anche da torre campanaria, a sinistra una seconda torre, probabilmente gemella dell'altra, è oggi notevolmente ridotta in altezza. Le due torri sono unite dalla possente cortina muraria nella quale, come detto, si apre la bella porta ad arco a tutto sesto che immette nel cuore del castello.
Nel cuore del centro storico sorge invece la Pieve di Santa Maria Assunta, costruita nel secolo XI. L'interno si presenta in stile romanico, arricchito di capitelli finemente decorati. All'intero della Pieve di Santa Maria Assunta è inoltre possibile ammirare numerosi pregevoli dipinti, tra i quali una "Madonna col Bambino", detta "Madonna delle Calle", opera di Giovanni Toscani (1370-1430), e una "Madonna in Trono col Bambino e quattro santi dottori della Chiesa". Di notevole pregio è anche una terracotta di Benedetto Buglioni (1459-1521) raffigurante una "Madonna in Trono col Bambino e i Santi Antonio Abate e Sebastiano".

Il Parco Eolico di Montemignaio

 

L’impianto eolico Montemignaio è di proprietà della “Parco Eolico Montemignaio S.r.l.”, società controllata al 100% dalla Edison Energie Speciali. L’area in oggetto è situata in corrispondenza del crinale di Monte Secchieta, precisamente nei pressi di Poggio della Risala, all’interno del territorio comunale di Montemignaio (AR).
L’impianto è stato realizzato a seguito di un Accordo di Programma tra la Regione Toscana, la Provincia di Arezzo ed il Comune di Montemignaio, che ha permesso l’individuazione all’interno della zona agricola, di un’area idonea all’installazione di n. 5 aerogeneratori. Al momento l’impianto eolico conta n. 3 aerogeneratori tripala ENERCON E40 da 0,6 MW ciascuno, per una potenza media di resa totale pari a 1,8 MW ed una produzione annua di 3.781 MW.

Guarda le immagini del luogo in cui vi ospitiamo - www.ilbelcasentino.it

Testi forniti da Casentino Sviluppo e Turismo