• Dummy text

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Vestibulum tortor quam, feugiat vitae, ultricies ege. Aenean ultricies mi vitae est. Mauris placerat eleifend leo.

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada.

  • Dummy text

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Vestibulum tortor quam, feugiat vitae, ultricies ege. Aenean ultricies mi vitae est. Mauris placerat eleifend leo.

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada.

  • Dummy text

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Vestibulum tortor quam, feugiat vitae, ultricies ege. Aenean ultricies mi vitae est. Mauris placerat eleifend leo.

    Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada.

    







    
  • LA VERNA

*un omaggio per chi prenota online

SANTUARIO DELLA VERNA

Decido di fermarmi a Bibbiena e di proseguire la mattina dopo alla volta del santuario passato per Chiusi della Verna. All’arrivo i faggi bianchi e maestosi mi danno il benvenuto. Dall’ alto dei 1100 metri il paesaggio appare senza orizzonte, in ogni albero, in ogni fiore, in ogni pietra si coglie lo spirito francescano. L’ emozione è forte d’ innanzi alle opere di Andrea della Robbia, nell’ Annunciazione il volto della Vergine esprime quella dolcezza e quel mistero profondo che l’ artista ha lasciato nella sua opera. Più mi fermo a guardare questo luogo e più vorrei rimanere per capire …

Il monte della Verna entra nella storia dei grandi luoghi santi del mondo grazie a un incontro carico di umanità, di cortesia e di comunione spirituale. Nella primavera del 1213 Francesco d’Assisi insieme a frate Leone stava attraversando la regione del Montefeltro quando sentì di una festa presso il castello di S.Leo: si trattava dell’investitura di qualche cavaliere? Era l’occasione di incontrare gente, di parlare loro del Vangelo, dell’Amore. Salì al castello mentre, forse, sulla piazza si svolgeva una gara di menestrelli..
Altro monte non ha più santo il mondo".
Per tutti i francescani e simpatizzanti di San Francesco La Verna è un irrinunciabile meta di pellegrinaggio.
Per costoro i frati della Verna da secoli danno,
oltre all'assistenza spirituale, anche la possibilità di ristorarsi  e fermarsi per qualche giorno nella foresteria.
"Nel crudo sasso intra Tevere e Arno da Cristo prese l'ultimo sigillo, che le sue membra du'anni portarono..."
In questi pochi versi Dante ha delineate le coordinate storico-geografiche della Verna: Infatti qui siamo tra la valle del Tevere e dell'Arno,due anni prima della sua morte(1226),Francesco, su questo monte di rocce gigantesche, fu segnato dalle Stimmate di Cristo (1224)
 
Guarda le immagini dei luoghi in cui vi ospitiamo - www.ilbelcasentino.it
Testi forniti da Casentino Sviluppo e Turismo